La mia impressione sulla prima conviviale eClub ospite del primo eClub italiano rotaryeclub2050.org

Semplici note della mia esperienza conviviale con il primo eClub italiano rotaryeclub2050.org come ospite

Il mio approccio iniziale è stato completamente errato:
stavo lavorando in internet da ore, come tutti i giorni, e pensavo di essere piombato in un incontro internet dimenticando che per gli altri era una vera conviviale trasportata in internet con precise regole.
Leggo la relazione del relatore.
Validissima, sull'analfabetismo nel mondo non solo limitato a non saper leggere e scrivere ma anche esteso al fatto di conoscere così poco la lingua da non saper compilare i moduli essenziali richiesti dalla vita moderna in tutto il mondo. Con un accenno al fatto che la tecnologia aumenta questo divario.
Finito di leggere la relazione ho fatto subito brevi commenti stile internet.
Sono stato "sbacchettato" perché come ospite non mi sono presentato, non ho salutato i presenti, non ho presentato il mio club.
Inoltre anche i commenti sono risultati fuori luogo perché non dovevano ingenerare una discussione ma semplicemente commentare in maniera estesa quanto detto magari delineando anche altre problematiche.

Analizzando quanto prodotto da questa modalità di conviviale devo ammettere che il materiale ed i commenti erano di primissima qualità e validissimi da rendere pubblici e quindi da dare una visione rotariana del problema (chissà se verranno resi pubblici) ma non si può parlare di conviviale né di incontro internet.
Inoltre la modalità non era semplicissima, non permetteva di correggere i commenti introdotti (chissà quanti miei refusi ci saranno) e non permetteva di caricare immagini.

So che hanno anche una riunione mensile in videoconferenza a cui purtroppo non sono riuscito a partecipare.
A breve proverò la conviviale dell'eClub del nostro distretto 2060.